Articoli principali

24 maggio 2010

Futurestates – Plastic Bag

Futurestates è un nuovo progetto voluto dalla ITVS, un’organizzazione statunitense attiva nella promozione di documentari e prodotti cinematografici di qualità. È stata offerta a 11 registi emergenti l’opportunità di creare altrettanti cortometraggi che raccontino come le nostre scelte politiche e ambientali di oggi potrebbero trasformare il mondo in un futuro prossimo, tra 25 o 50 anni.

Come ci si poteva aspettare in molti si sono buttati sulla fantascienza, ma è tra le eccezioni che, a mio parere, si trovano delle piccole perle. Sopra trovate il trailer del cortometraggio di cui si è più parlato in rete, credo meritatamente: Plastic Bag di Ramin Bahrani è la parabola di un sacchetto di plastica – ma va!? – alla ricerca della sua Creatrice. Forse 18 minuti su questo tema sono un po’ troppi, resta il fatto che non ho mai visto un sacchetto con tanta personalità. A quanto pare tutto è possibile, basta avere la voce di Werner Herzog e un addetto allo spara-aria eccezionale. Qui trovate il corto per intero.

10 maggio 2010

30 Days

30 Days30 Days è un reality ideato da Morgan Spurlock, già regista del discutibile – parere mio – Supersize Me. L’idea alla base del programma è semplice: mettere alcune persone in situazioni fortemente estranee alle proprie abitudini e credenze per 30 giorni e filmarne l’evoluzione dei comportamenti. Alcuni esempi: un giocatore di football deve vivere su una sedia a rotelle; un cattolico convinto che i valori americani siano in pericolo viene messo in stanza con un ragazzo omosessuale; un fervente anti-islamico va a vivere in una famiglia musulmana. Qui la lista completa degli episodi.

La prossima puntata sarà trasmessa su Current tv martedì 11 maggio alle ore 21.10; le tre serie già trasmesse negli Stati Uniti e in Gran Bretagna sono acquistabili in dvd.

2 aprile 2010

Memphis Blues (Again)

memphis04In occasione del Salone del Mobile 2009 avevo scritto un articolo su Memphis, il movimento di design che negli anni ’80 ha scandalizzato le gallerie milanesi (e non solo) rovesciando le regole del progetto in virtù di un approccio profondamente post moderno. Qualche giorno fa ho incrociato un set di immagini che sarebbe stato perfetto per accompagnare quell’articolo: la collezione incredibile di pezzi Memphis curata da Dennis Zanone. Altre immagini dopo il salto. Continua a leggere

26 febbraio 2010

Trans Siberian Railway

Trans Siberian RailwayTra un’accusa e l’altra Google ha reso disponibile l’ennesimo servizio prodigioso che vi lascerà ancora senza parole nonostante siate ormai viziati dalle sue continue innovazioni. Per tutti quelli che hanno sempre desiderato vivere l’esperienza del viaggio in treno più lungo e suggestivo del mondo, ma non hanno avuto ancora la possibilità di farlo, è stato messo a punto un sito che permette un tour virtuale degli oltre 9000 chilometri di viaggio della ferrovia Transiberiana che collega Mosca a Vladivostok. Continua a leggere

18 febbraio 2010

Brèves de Trottoirs

sat09028d_00921Niente parigini antipatici e ben vestiti su Brèves de Trottoirs, ma fari puntati su personaggi comuni con qualcosa di speciale. Il fotografo Thomas Salva e il giornalista Olivier Lambert insieme attraversano Parigi in cerca di storie vere, e ce le propongono tramite una video intervista e alcune foto. Il progetto è attivo da poco, quindi per ora troviamo solamente le storie di Elie, Patrick e della mia preferita, Violette.

Ora, c’è da dire che io sono particolarmente sensibile alle persone che si raccontano con semplicità e gioia, ma ho trovato queste interviste realmente emozionanti. Un approccio alla vita genuino e fiducioso che è sempre bello ritrovare.

Hanno detto che gli upload saranno un po’ lenti, ma credo sia davvero bello una volta al mese venire ad ascoltare chi c’è di nuovo.

Ah, per chi capisse il francese sul blog ci sono tutti i dettagli del loro percorso e dei vari incontri.

5 febbraio 2010

Active Design

Active Design GuidelinesChe l’America sia un paese che tende all’obesità non è niente di nuovo per nessuno, si sa. Le ultime statistiche evidenziano che oltre il 40% dei bambini iscritti presso le scuole elementari di New York è sovrappeso e il trend è in continua crescita. Questo genere di allarme ha dato luogo a numerose campagne comunicative finalizzate ad educare la popolazione a uno stile di vita più salutare che preveda una dieta accettabile e un minimo di attività fisica.

New York questa volta risponde in modo diverso: a fine gennaio ha reso pubblico — gratuitamente — il manuale Active Design Guidelines. Nel libro sono raccolte centinaia di linee guida pensate per offrire ai progettisti dello spazio urbano soluzioni che invitino attivamente la popolazione ad uno stile di vita più sano. Continua a leggere


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS