Articoli principali

9 aprile 2010

A nice cup of tea

George OrwellGeorge Orwell, in un articolo del 1946, ci spiega le undici regole d’oro per preparare una perfetta tazza di tè.

«Lastly, tea — unless one is drinking it in the Russian style — should be drunk without sugar. If you sweeten it, you are no longer tasting the tea, you are merely tasting the sugar; you could make a very similar drink by dissolving sugar in plain hot water.»

24 marzo 2010

Impossible Project

pellicolaAd inizio 2008 la produzione di pellicole per Polaroid è stata interrotta per sempre. L’evento ha drammaticamente scosso tutti gli appassionati della fotografia istantanea che si sono trovati ad acquistare della pellicola scaduta a cifre spropositate dai pochi negozianti ancora in possesso. Domani, il 25 marzo il team di Impossible Project presenterà la nuova pellicola PX 100 Silver Shade per Polaroid SX70 — quella più famosa. La pellicola bianco e nero, frutto di mesi e mesi di ricerche da parte dell’Impossible Engineering Team, è composta da 31 materiali chimici completamente nuovi e quindi tutti disponibili per l’eventualità di una produzione e distribuzione di massa.

Nello shop sono già da qualche mese in vendita alcuni prototipi di pellicola dalle caratteristiche più strane — uno per tutti la “fade to black”, una pellicola che non riesce a mantenere il fissaggio e diventa nera dopo un giorno — oltre ad uno stock con tutte le pellicole originali per Polaroid rimaste. Per chi volesse approfondire: sito, shop e video backstage.

19 marzo 2010

Brain-Computer Interface

Parrebbe che un gruppo di scienziati stia portando avanti tra università di prestigio internazionale una ricerca sul controllo del computer attraverso impulsi inviati del cervello umano. In poche parole hanno iniziato a capire come distinguere i “pensieri” e associarli a determinate azioni.

C’è un lungo articolo che racconta le ricerche cominciando con un video di una piccola scimmia che controlla con il pensiero un braccio meccanico. Forse è una cosa nota, magari finita sul qualche Focus o Super Quark, ma a me fa una certa impressione. Nel video sopra una dimostrazione dei miglioramenti tecnologici presentati a inizio 2010: un ragazzo gioca a flipper semplicemente pensando all’attività di giocare a flipper. Brividi.

9 marzo 2010

Olympic Pictograms

Get Flash to see this player.

Olympic Pictograms Through the Ages è un breve documentario sull’evoluzione dei pittogrammi olimpici curato da Steven Heller per il New York Times. Il video non spicca per qualità visiva e i commenti personali del curatore (che in ogni caso è uno che conosce quello di cui sta parlando) potrebbero facilmente trovare pareri discordanti, ma resta una buona occasione per avere una panoramica sintetica su quella che è generalmente considerata una delle sfide più avvincenti per un progettista grafico.

26 febbraio 2010

“Go Quiet” di Dean Deblois

Dopo l’enorme successo di Heima, Dean Deblois è tornato in Islanda per lavorare con Jónsi, il cantante dei Sigur Ros. Il risultato è Go Quiet.

The concept behind ‘Go Quiet’ was simple: it’s New Year’s day in Reykjavík, and Jónsi awakens to a trashed house in the wake of his party. He avoids cleaning up and instead procrastinates by playing songs that reflect the night before, the bittersweetness of new year, and the melancholy of a year gone by.

Il documentario, che propone una rilettura acustica di tutte le tracce di Go, il nuovo album da solista di Jónsi, è incluso nell’edizione limitata in vendita a 35 dollari. Qui trovate tutte le informazioni.

13 febbraio 2010

Random.org

Random.orgMads Haahr ha perfezionato un servizio che genera numeri casuali (random) e lo ha reso disponibile a tutti on-line sul sito Random. Quello che rende il suo progetto speciale è che i suoi numeri casuali sono più casuali dei numeri casuali generati dai soliti generatori. Per il salto di qualità ha basato i suoi modelli sul rumore atmosferico (?) e non su simulazioni matematiche — come avviene di solito.

Se tutto quello che ho detto non significa nulla per voi potete andare direttamente a divertirvi con il testa o croce, con i dadi, con il generatore di immagini o sorteggiare i classici numeri interi sapendo che il risultato è statisticamente simile a quanto avverrebbe in realtà. Un sito da aggiungere tra i preferiti.

Una nota: la sezione delle domande frequenti (FAQ) è abbastanza divertente e potrete trovare risposte a domande tipo Is the universe deterministic?


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS