Articoli principali

15 dicembre 2011

Fammi la faccia da Spielberg

Funziona così: sta succedendo qualcosa di straordinario, nuovo e memorabile, nel bene o nel male — si sta avvicinando un alieno, per dire, o è scomparsa la Krakozhia. La telecamera si avvicina alla faccia del protagonista, il tempo sembra rallentare. I suoi occhi sono sbarrati e fissi, increduli, i muscoli della faccia si rilassano e la bocca tende a socchiudersi. Solitamente resta muto ma può scappare un «holy shit, it’s a dinosaur!». Noi, sulla poltrona del cinema, non ce ne rendiamo conto ma abbiamo la stessa espressione.

La Spielberg Face è forse la firma più riconoscibile del regista. Non è stato lui a inventarla, ovviamente, ma è quello che l’ha messa in faccia ai suoi personaggi con maggior frequenza: da Sugarland Express (1974) l’ha usata in tutti i suoi film (specialmente in Jurassic Park) raffinandola man mano e servendosene negli ambiti più vari, dalle scene d’azione a quelle di sesso. Continua a leggere

13 dicembre 2011

M’athchomaroon! Ovvero: come è stata inventata la lingua di Game of Thrones

Game of Thrones (Il Trono di Spade, in italiano) è la migliore serie tv della scorsa annata, e tornerà con una seconda stagione ad aprile (qui il primo trailer, uscito un paio di giorni fa). Nell’attesa il New York Times ha pubblicato un bell’articolo sulla lingua inventata dal trentenne David Peterson per il popolo nomade e guerriero dei Dothraki, uno dei protagonisti del mondo creato da George Martin, l’autore dei romanzi da cui è tratta la serie. Continua a leggere

8 dicembre 2011

Tredici grandi attori interpretano tredici grandi cattivi

A distanza di un anno da Fourteen actors acting, il New York Times Magazine ha pubblicato una nuova serie di video con protagonisti alcuni tra i migliori attori in circolazione. La serie si intitola Touch of Evil, e i tredici attori interpretano altrettanti archetipi di personaggi malvagi: dall’uomo invisibile (Ryan Gosling) al tiranno dittatore (George Clooney), da Alex di Arancia Meccanica (Rooney Mara) al burattino posseduto (Gary Oldman). I corti sono girati dalla fotografa Alex Prager.

24 novembre 2011

Due cose d’arte che hanno in mezzo i fumogeni


Fumogeni fluo, paesaggi deserti e stanze abbandonate. Ho fatto conoscenza con questa sorprendente combinazione circa due settimane fa grazie alle fotografie di un ragazzo artista italiano. Poi, oggi, scopro un video che rimescola gli stessi elementi ed è il pretesto perfetto per parlarne con voi. Continua a leggere

24 novembre 2011

Com’è la mostra Pixar a Milano. E com’è la Pixar

Ve lo ricordate quando c’erano i dibattiti sull’animazione digitale che avrebbe ucciso le tecniche tradizionali? O quando ci si chiedeva se l’animazione fosse un medium in grado di parlare solo ai bambini?

Poi è arrivata Pixar. John Lasseter, direttore creativo dei Pixar Animation Studios riassume il loro spirito così: «l’arte sfida la tecnologia e la tecnologia ispira l’arte». O, più semplicemente: preoccupati di raccontare bene la tua storia. Un film di animazione è una sorta di contratto tra il regista e il pubblico: il regista e il suo team di animatori e sceneggiatori propongono al pubblico un mondo immaginario che quest’ultimo è chiamato ad interpretare.  Ma cosa serve per fare una storia in grado di coinvolgere, divertire e sospendere l’incredulità degli spettatori? Continua a leggere

16 novembre 2011

Trailer: il nuovo film Pixar, Brave

Dopo il teaser di giugno che mostrava e non mostrava, la Pixar ha diffuso oggi il primo vero e proprio trailer del suo prossimo film, Brave. Rispetto agli altri Pixar, la storia di Brave, ambientata in Scozia nel decimo secolo, richiama direttamente il mondo della fiabe e ha come protagonista una donna, Merida. Il film uscirà il prossimo 22 giugno negli Stati Uniti. Continua a leggere


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS