Articoli principali

6 dicembre 2010

The Procrastinators

Sapere che c’è tanta altra gente che come te tende a rimandare all’infinito le cose da fare è meraviglioso e, proprio per questo, dannosissimo. Il sempre prodigioso duo tedesco Lernert & Sander ha creato una serie di undici corti per spiegarci in che modo altrettanti artisti (scrittori, registi, etc.) sono soliti procrastinare i propri impegni: monologo e telecamera fissa su una natura morta (ma non troppo) colorata alla Lernert & Sander. Per vedere gli altri episodi, qui il canale Vimeo.

Già che siete sul loro sito vi consiglio di dare un’occhiata anche ai vecchi lavori: meritano la serie del coniglietto di cioccolato che si squaglia (qui), i dialoghi in cui alcuni artisti cercano di spiegare ai propri genitori che lavoro fanno (qui) o la videoinstallazione in cui i due dividono le codette di zucchero a seconda del colore (qui).

— Via The Laughing Squid.

30 novembre 2010

Hendrix suona i Beatles, Dalì gioca un quiz tv, Borges parla d’arte, Picasso dipinge sul vetro, e altre 42 cose belle così

Noi ve lo abbiamo detto di leggere Open Culture, ma poi chiaro, se non avete voglia o tempo di farlo ci pensiamo noi a segnalarvi che fanno di buono. Dopo aver raccolto più di duecento film gratis online, hanno pensato bene di mettere in ordine tutti i vecchi video e audio di gente famosa, brava e morta che avevano pubblicato in passato. Una lista di 46 contributi unici e fantastici, tra cui è davvero impossibile non troviate nemmeno qualcosa di vostro interesse.

Qualche esempio: Jimi Hendrix che suona Sgt. Pepper and the Lonely Hearts Club Band, una delle ultime interviste di Orson Wells, James Dean e Ronald Reagan che recitano insieme, Salvador Dalì, Alfred Hitchcock e Groucho Marx al quiz show televisivo What’s my line, e poi Friedrich Nietzsche, Samuel Beckett, Django Reinhardt, Jack Kerouac, Anne Frank, James Joyce, e così via. Ci si possono perdere ore. Dopo il continua a leggere, per dire, trovate tre dei miei preferiti: Picasso che dipinge su un vetro, un giovanissimo Glenn Gould che suona Bach con dei gabbiani che si rincorrono fuori dalla casa e Jorge Borges che spiega qual è, secondo lui, il compito dell’arte. Continua a leggere

23 novembre 2010

La scena della regata di The Social Network

Tranquilli tutti, il titolo è specifico, ma niente spoiler a cuor leggero. Da lontano questo post è semplicemente il vivace consiglio ad andare a vedere The Social Network, il film — l’avrò scritto dodici volte, ormai — su Facebook di David Fincher, regista di Seven, Fight Club e Zodiac, scritto da Aaron Sorkin, l’autore di West wing e Studio 60. Quando un film è bello vien voglia di scriverne qualcosa, ma dopo aver visto la mole di recensioni e commenti al film ho pensato che nessuno avesse realmente bisogno della mia opinione. Se volete, nonostante l’inciampo finale, vi consiglio un pezzo su tutti, quello di Zadie Smith sulla New York Review of Books.

Mi è capitato più volte, però, di dover parlare della scena della regata, o di sentire qualcun altro parlarne. E quindi ho deciso di scriverne. Ora, se chi non ha ancora visto il film volesse entrare io prometto di evitare spoiler fondanti (alla fine è, per quanto ispirata a, una storia vera, quindi senza alcun colpo di scena et simili). Poi se siete gente che non vuole sapere nemmeno che comparsa interpreta Aaron Sorkin (a-ha! uno spoilerino vero! amen), io lo capisco. A tutti gli altri, entrate pure, prego. Continua a leggere

20 novembre 2010

Ecco gli Arcade Fire visti da Spike Jonze

Un piccolo grande nuovo “instant classic”: il video di The Suburbs degli Arcade Fire, diretto da un fuoriclasse totale come Spike Jonze.

18 novembre 2010

Aerosol Amoeba

Sono solo gocce d’inchiostro colorato chiuse tra due fogli di acetato, ma non riesco a smettere di riguardare questo video. Sono alla quarta volta di fila, io, daltonico. L’autore è Pahnl, artista e writer inglese.

— Via Flavorwire.

16 novembre 2010

Un kickflip sopra una cintura di Hermés

Les Ailes d’Hermès è una galleria di video promozionali insoliti commissionati dalla nota casa di moda francese. Il sito viene aggiornato frequentemente e da poco sono stati i pubblicati i nuovi progetti. Uno imperdibile? L’elegante videoclip di fingerskating (gente pazza che muovendo le proprie dita su skateboard in miniatura cerca di imitare le manovre degli skater in carne ed ossa) ambientato in uno skatepark tutto firmato Hermés. — Via


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS