Articoli principali

25 febbraio 2011

I pesci che nuotano in mezzo ai vagoni della metro

Circa dieci anni fa la sede newyorkese della Metropolitan Transporation Authority si è trovata davanti ad grosso problema: smaltire 1200 vagoni della metropolitana. La soluzione è stata trovata solo un paio d’anni più tardi quando venne approvata l’idea di scaricare l’intera flotta in mezzo al mare. Ovviamente non è la catastrofe ambientale che potrebbe sembrarvi — o forse sì, come vedremo tra poco — ma di fatto l’obiettivo era semplicemente di ricreare una sorta di scogliera marina che potesse diventare un rifugio sicuro per la riproduzione dei pesci e, sembra un’idea di Matt Groening ma non lo è, incentivare il turismo legato a immersioni e fish watching. Continua a leggere

24 febbraio 2011

Vedrai come parli con un’etichetta ben incollata

Non so voi come ve la cavate con il rompere il ghiaccio in quelle situazioni in cui si ha davvero voglia di essere, ma non si ha idea di come iniziare a conversare con degli sconosciuti.

Van di moda il tempo, la qualità del buffet o il cocktail troppo alcolico del bar, ma si rischia di incagliarsi subito e dover cercare qualcun altro che ancora non ha mangiato, o guardato fuori dalla finestra. Io quando mi lancio non funziono sempre, e passare per cretina scoccia.

Quindi: prendetevi un po’ di tempo a casa, compilate con qualcosa di intelligente e divertente queste icebreaker etichette, appiccicatevele sul petto e sfoggiate tutta la vostra supersicurezza.

Grazie Tina.

22 febbraio 2011

Fare le cose normali come le fanno dei ballerini a New York

Non avevo mai provato a visualizzare come i ballerini professionisti potessero compiere azioni quotidiane tipo comprare il pesce, prendere la metropolitana, leggere una rivista o mandare un sms. Bene, ringrazio di cuore Jordan Matter per averlo fatto e fotografato.

Dancers among us è un progetto che va avanti ormai dal 2009, che ha come sfondo di ogni scatto una meravigliosa New York e dei personaggi accomunati esclusivamente dalla massa muscolare e dalla professione: ballerini. Ok, il sito non è bello, per niente. Ma non fatevi scoraggiare e scorrete la gallery.

Io vi ho fatto una selezione delle mie preferite, ma da metà in poi mi sono accorta che facevo salva con nome a tutte una dopo l’altra. È che sono studiate alla perfezione, e quella faccenda del più le guardi più ne guarderesti questa volta secondo me esiste davvero. Continua a leggere

21 febbraio 2011

Lavorare for free: No o Sì?

Io me lo sono chiesta spesso. E secondo me anche un sacco di voi. Vedete un po’ voi se nel vostro caso é giusto che lavoriate a gratis oppure no.

21 febbraio 2011

Disegnare tutti gli edifici di New York

James Gulliver Hancock è un giovane artista australiano che nell’aprile del 2010 si è trasferito a New York per starci un anno e  ha deciso di imbarcarsi nel progetto affascinante già anticipato dal titolo. E niente, c’è molto da vedere e poco da dire, solo che All The Buildings in New York è il suo blog, che le riproduzioni delle sue illustrazioni sono in vendita, che credo sia davvero molto in gamba e che è destinato a fallire con onore, un po’ come Sufjan Stevens. Dopo il salto un’intervista che James ha rilasciato per Hobby e alcuni esempi di quello che fa. Continua a leggere

2 febbraio 2011

Without a Trace e Transmediale

Se in questi giorni siete tra i fortunati che passano per Berlino, o magari ci state andando appositamente per il festival Transmediale, non dovreste perdervi nemmeno la mostra collettiva Without A Trace presso la Galerie Jette Rudolph con i nuovi lavori, tra gli altri, dell’artista concettuale Continua a leggere


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS