Articoli principali

14 marzo 2011

Polo Sud, inverno 1955-1956

Il New York Times, a più di cinquant’anni dalla prima pubblicazione, ha messo online una serie di fotografie meravigliose che documentano quella che nel 1955 è stata la più grande spedizione statunitense tra i ghiacci del Polo Sud. La galleria fotografica è accompagnata da un divertente resoconto tratto dai racconti dell’oggi 89enne Bernard Kalb, inviato dal New York Times a seguito della missione Operation Deepfreeze. Scrive Kalb dopo 40 giorni:

So far so good. Haven’t used the phrase ‘bottom of the world’ in any story. AP man, by contrast, crazy about it. However both of us having hell of a time trying to find synonyms for ‘ice’.

La galleria, di cui potete vedere una selezione dopo il salto, comprende scatti dello stesso Kalb, di Walter Sullivan e di Allyn Baum. Continua a leggere

11 marzo 2011

Fatevi stampare in grande da JR

Lui ormai è un fenomeno globale: JR è il “photograffeur” francese che lo scorso ottobre ha vinto il TED Prize 2011 per aver contribuito a cambiare il mondo. Come? Affiggendo in luoghi “caldi” del pianeta  gigantografie in bianco e nero degli abitanti. Ha cominciato nelle banlieu di Parigi spingendosi poi fino in Kenya, dove ha trasformato Kibera in una galleria fotografica dedicata alle donne del posto (se ne parla, tra l’altro, nel documentario Women are Heroes), e in Medio Oriente attaccando i ritratti di esponenti religiosi sui muri delle città palestinesi e israeliane e sul muro che separa Israele dal West Bank. Il suo intervento più noto è però quello che vedete nella fotografia sopra: gli occhi degli abitanti di una favela di Rio de Janeiro riprodotti enormi sulle facciate delle baracche. Continua a leggere

9 marzo 2011

Una sinfonia per dodici apparecchi diversi

Non è il marchingegno infernale di qualche maniaco della tecnologia né un pretenzioso esperimento di new media art. Two Blobs Fucking è la nuova canzone dei Flaming Lips, da ventotto anni  all’avanguardia del pop con la P maiuscola. Continua a leggere

4 marzo 2011

Il suono di un cubo di ghiaccio che si scioglie

Questo breve viaggio comincia nel 1970 quando un giovane artista di San Francisco chiamato Paul Kos posizionò una decina di microfoni attorno a due blocchi di ghiaccio. Continua a leggere

1 marzo 2011

Scegliete una posa e diventate star style bloggers

Dopo la guida per farsi fotografare da The Sartorialist e quella per far arrivare a casa propria il signor Selby, Refinery 29 ce ne propone un’altra: come diventare una super blogger modaiola. In sintesi: rossetto rosso, Jeffery Campbell, un fidanzato fotografo. O in alternativa un muro bianco e un cavalletto.

28 febbraio 2011

I collage di John Stezaker

Da circa un mese la Whitechapel Gallery di Londra sta ospitando una mostra dedicata a John Stezaker che resterà aperta fino al 18 marzo. Classe 1949, Stezaker comincia a comporre le sue opere a partire dagli anni Settanta ma ha conosciuto la fama mondiale solo recentemente non avendo partecipato alla scena artistica inglese più urlata e “scandalistica” in voga nel suo primo decennio di attività (dominata, su tutti, dagli Young British Artists).

Quello che Stezaker fa è esplorare mercatini delle pulci alla ricerca di materiale per comporre dei collage, quindi vecchie pubblicità, fotografie amatoriali, cartoline, locandine di film, pubblicità, pagine di enciclopedie e così via. Il risultato è davvero sorprendente, googlando Stezaker si ha un colpo d’occhio meraviglioso. Tra le serie più famose ci sono Mask, foto di attori a cui vengono sovrapposte cartoline di paesaggi, e Dark Start realizzata ritagliando e riaccostando ritratti fotografici per ottenerne di nuovi e grotteschi.

Ecco, io sono ignorantissimo in materia e mi fermo al “bellissimo, bravissimo” quindi, se voleste approfondire l’argomento anche per quanto riguarda la dimensione concettuale della sua opera e le correnti d’influenza, vi lascio questo link da cliccare. In ogni caso date un occhio alle composizioni che mi sono permesso di selezionare, le trovate dopo il salto. Continua a leggere


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS