Articoli principali

30 giugno 2009

Les Bains des Docks

Les Bains des DocksJean Nouvel ha firmato il nuovo centro acquatico di Le Havre, città portuale situata nella costa della Francia nord-occidentale. Lo stabilimento, di oltre 5000 metri quadrati, è uno spazio estremamente essenziale, monomaterico, decorato solo dal movimento dell’acqua e dai giochi di luce naturale progettati dal light designer Yann Kersalé. Oltre alla piscina riscaldata e ai servizi comunemente diffusi in tutti i centri benessere, parrebbe che lo spazio sia stato progettato cercando di attutire il brusio tipico delle piscine affollate.

L’estremo minimalismo proposto da Jean Nouvel attrae alcuni e respinge altri. Che ne pensate? A me sembra invitante e, in ogni caso, credo sia una valida alternativa alle gelide acque normanne che bagnano la città.

30 giugno 2009

The Last Airbender

Ho come l’impressione che Shyamalan si sia messo a fare costosissimi e sinceri B-movie. Quindi: se raccontate la trama di The Last Airbender a qualcuno dovete farlo per forza ridendo. Ma se guardate il trailer vi esaltate tantissimo.

29 giugno 2009

Mulatu Astatke

Mulato AstatkeSe avete visto Broken Flowers vi ricorderete sicuramente della compilation personalizzata che Don Johnston/Bill Murray riceve in regalo da Winston/Jeffrey Wright, il simpatico vicino di casa di origini etiopi, per accompagnarlo nel suo viaggio. Il personaggio di Winston è stato creato dal regista Jim Jarmush appositamente per far conoscere al grande pubblico la musica di Mulatu Astatke (o Astatqé) di cui era un grande fan.

Astatke è il re dell’Ethio Jazz, un genere musicale inventato da lui negli anni Sessanta che fonde l’esperienza Jazz ai suoni della sua terra di nascita: il prodotto di questo incontro è una musica ricca di fascino, fortemente influenzata dai ritmi e dalle strumentazioni tradizionali africane. Astatke, classe 1943, è stato il primo studente africano a frequentare il prestigioso Berklee College Of Music di Boston ed è stato uno dei maggiori protagonisti della cosiddetta Swinging Addis quando, negli anni Settanta, le influenze jazz e funk provenienti dall’America rivoluzionarono il panorama musicale della capitale etiope, ma è rimasto sconosciuto ai più fino all’uscita del film di Jarmush.

Vi lascio a un brano tratto dalla colonna sonora di Broken Flowers (il video è un fan-made, credo. In tal caso: i miei complimenti al fan).

Da pochissimo è uscito Inspiration Information 3, un nuovo album in collaborazione con gli Heliocentrics del batterista Malcolm Catto: vi consiglio di dargli un ascolto, poi fatemi sapere.

26 giugno 2009

Flashforward

flashforwardSe ne parla da parecchio: Flashforward, in uscita a settembre, sarà la nuova serie di punta della ABC, nel tentativo di riempire il vuoto che lascerà la fine di Lost. Tratta dal romanzo omonimo, la trama da sola obbliga a vedere almeno i primi 4 episodi: un evento sconosciuto manda in black-out le menti di tutti gli abitanti della Terra che, per 2 minuti e 17 secondi, vengono sbalzati sei mesi in avanti a osservare quello che saranno, e dove saranno, in quel particolare momento nel futuro.

Un agente dell’FBI (Ralph Fiennes) viene incaricato di capire cosa sia successo e perché. Creerà un mosaic collective, cercando di ricostruire cosa sarà il mondo tra sei mesi attraverso le testimonianze delle persone. 

Qua sotto il trailer quello corposo e… ah sì, la coprotagonista è Penny Widmore.

25 giugno 2009

Trouble in paradise

Trouble in ParadiseNella fotografia in apertura c’è un alligatore, lo potete intravedere mimetizzato sopra l’insegna rossa. Si così presenta l’ultimo lavoro di Christoph Steinbrener e Rainer Dempf, duo austriaco che progetta installazioni. Ambientata nello Schönbrunn Zoo di Vienna, Trouble in Paradise propone di vivere l’esperienza apocalittica del disastro ecologico. L’intervento consiste proprio nell’inserire rifiuti ed elementi di scarto in mezzo a uno zoo che simula in modo piuttosto realistico l’habitat originale degli animali.


Un automobile immersa nello stagno abitato dai rinoceronti, barili di materiale tossico nell’acqua in cui nuotano pesci esotici, alligatori che condividono la loro palude con vecchie insegne, copertoni e vasche da bagno abbandonate. In fotografia il progetto funziona abbastanza bene, ma se qualcuno di voi sarà a Vienna tra il 10 Giugno e il 18 Ottobre ci farebbe piacere sapere com’è dal vivo.

25 giugno 2009

Alice in Wonderland

johnnysuperstarJohnny Depp con le sopracciglia arancione e gli occhi verdissimi è più bello che mai. Tim Burton lo ha scelto per interpretare il ruolo del Cappellaio Matto nel suo adattamento di Alice nel Paese delle Meraviglie, che uscirà a marzo 2010. Più creepy che mai anche la Regina di Cuori, interpretata dalla compagna del regista Helena Bonham Carter.

In attesa del film, guardate questo vecchio editoriale sullo stesso tema, scattato per Vogue US nel 2003 da Annie Leibovitz.


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS