Articoli principali

16 maggio 2012

La notte che cambiò tutto per l’hip hop

Grandmaster Caz e Disco Wiz sono due storici hip hopper newyorkesi. Raccontano in un piccolo documentario radiofonico (e nel video sotto) come, secondo loro, la cultura hip hop è esplosa.

Nel 1977, l’hip hop non si chiama nemmeno ancora hip hop (la parola, ufficialmente, è stata creata un anno dopo da Keith Wiggins dei Grandmaster Flash and the Furious Five). Alcuni dj però, già dall’inizio degli anni ’70, prendono pezzetti ballabili di canzoni funk e soul e cominciano ad assemblarli in qualcosa di nuovo. La pratica lentamente si diffonde ma è, soprattutto, una cosa del Bronx. E i dj, in generale, sono pochi.

Poi, il 13 luglio 1977, una tempesta di fulmini interrompe alcune linee elettriche, ne sovraccarica altre e lascia tutta la città di New York senza energia elettrica. Il blackout dura il 13 luglio e il 14. E in molti quartieri, soprattutto quelli più poveri, iniziano saccheggi ai negozi. In tutto 1.616 negozi vengono danneggiati. Uno studio del Congresso degli Stati Uniti stima circa 300 milioni di dollari di danni.

Tra i saccheggiatori ci sono parecchi ragazzini che sognano di fare i dj ma che senza piatti, console e mixer possono andare poco lontano. Quei giorni , però, cambiano le cose.
Disco Wiz dice: «It was like Christmas for black people». Se prima del blackout c’erano – al massimo – 5 crew di dj, dopo il blackout ce n’era una in ogni quartiere. E la nascente cultura hip hop, in un’attimo, è a ogni angolo di strada.

Wikipedia, bisogna dirlo, non dice una parola su questa teoria nella pagina dedicata all’hip hop. Ma Joe Shloss, professore alla City University di New York, ricercatore e – dice lui – praticante della cultura hip hop la sostiene.

Penso che sia vero. Ma è importante ricordare che la storia dell’hip hop di quegli anni è storia orale. È tutto mitologia in un certo senso. E le storie vere si mescolano a quelle inventate.

Il documentario radiofonico si può ascoltare sul sito di In the Dark. È il sesto dall’alto, si intitola Lights Out.

Grandmaster Caz e Disco Wiz, invece, sono questi due qui sotto.

Vuoi condividere questo articolo?

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS