Articoli principali

27 marzo 2012

Una visita alla casa di Chris Ware

Poche settimane fa Seth Kushner è riuscito a strappare a Chris Ware un invito per fotografare gli interni della sua casa di Oak Park, Chicago, e l’enorme collezione di oggetti che la riempie (qui la gallery). Si tratta perlopiù di merchandising legato a fumetti, quindi pupazzetti e piccole sculture ispirati alle sue graphic novel e a quelle che più hanno influenzato il suo lavoro (Gasoline Alley, Peanuts, Krazy Kat e Buck Rogers ad esempio).

Per chiudere, due cose: lo scorso settembre è uscito Touch Sensitive, un racconto a fumetti creato da Chris per iPad, e il prossimo 2 ottobre la Pantheon pubblicherà Building Stories, la raccolta ufficiale della serie di strisce omonime comparse negli ultimi anni su New Yorker, New York Times Magazine, Independent e Acme Novelty Library.

Vuoi condividere questo articolo?

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS