Articoli principali

8 marzo 2012

Una nota di David Foster Wallace prima dell’audiolibro di Considera l’aragosta

Una delle caratteristiche distintive della scrittura di David Foster Wallace (quante volte abbiamo già parlato di lui?) è l’uso delle note a fondo pagina.
Cosa succede però negli audiolibri? «Negli audiolibri, naturalmente, non c’è un fondo pagina», dice David in una nota che introduce l’audiolibro della raccolta di saggi Considera l’aragosta. La soluzione arriva dal direttore del suono di Time Warner: per simulare la differenza tra testo normale e note David legge il corpo del testo con un tono di voce e le note con un altro tono, più basso. E conclude: «se odiate quest’idea, per favore, sappiate che non è colpa mia» — via Frank Chimero

Vuoi condividere questo articolo?

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS