Articoli principali

13 marzo 2012

Nato in URSS / Romania

Dal 1920 al 1944 la Bessarabia è stata una regione della Romania. Dal 1944, dopo il fallimento dell’Operazione Barbarossa, la Bessarabia è stato un territorio dell’Unione Sovietica. Fino al 1991, quando l’Urss si sgretolò e la Bessarabia divenne ciò che è oggi, ovvero una regione divisa tra Moldavia e Ucraina.

Perché ti parlo di ‘sta Bessarabia? Ti parlo di ‘sta Bessarabia perché Vasile Ernu, l’autore di Nato in Urss (Născut în URSS) è originario di lì. È nato a Odessa nel 1971, ma dal 1990 vive in Romania.

Nato in Urss è stato scritto in romeno. Nato in Urss è un libro romeno. Nato in Urss è un libro romeno, scritto da un autore nato a Odessa, vissuto in Moldavia e residente in Romania che ti racconta la vita durante l’Unione Sovietica.

Nato in Urss è un almanacco.

Sì, è stato anche Lenin bambino
Sì, è stato anche lui scolaro
E a quei tempi nella cartella
Portava l’ABbeceDario

Il libro di Vasile è un tantino frammentario. Volutamente.

È strutturato in 54 capitoli, ognuno dei quali racconta un aspetto della quotidianità ai tempi dell’Unione Sovietica. Che cos’era una komunalka (abitazione condivisa tra più famiglie), chi era Štirlitz (un James Bond sovietico un po’ sfigato), oppure cosa avresti potuto fare nel 1984 con un rublo in tasca:

Comprare 100 scatole di fiammiferi […] con immagini di missili e cosmonauti. Bere al bar della scuola 20 bicchierini di caffè o 20 tazze di tè. Prendere 20 volte la metro o il bus. Comprare 3 bottiglie di kefir, un filoncino di pane oppure 9 porzioni di gelato Eskimo. 3 pacchetti di sigarette con filtro, 2 bottiglie di birra. […] Un dollaro costava 94 copechi.

Vasile racconta con leggerezza e malinconia (nostalgii sovietice). Una malinconia pericolosa, trattandosi dell’Urss. Infatti ha ricevuto parecchie critiche soprattutto perché, in molti paesi dell’Est, raccontare l’Urss significa raccontare un dolore. Personale. E sociale.

Esattamente il contrario di Nato in Urss.

Nella musica sovietica, un ruolo importante lo ebbe, senza ombra di dubbio, il rock. [...]. La musica veniva registrata sui mangianastri tradizionali dalle stazioni radio. Con l’aiuto di quegli apparecchi veniva poi trasferita sulle pellicole delle radiografie polmonari o di altri organi. Ed ecco che sulle immagini delle tue costole potevi registrarti i Beatles.

Nato in Urss è anche un sito che Vasile Ernu reputa un prolungamento del libro e dove, in effetti, trovi parecchie informazioni sulla vita di un mondo scomparso. Con, o senza malinconia.

Costruire il comunismo senza alcool è come fare il capitalismo senza pubblicità.

Nato in Urss, di Vasile Ernu, è edito da Hacca (2010). Ha 320 p. e costa 14 carte. Fotografie di Federico Clavarino.

Vuoi condividere questo articolo?

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS