Articoli principali

1 dicembre 2011

Un insolito Robert Mapplethorpe firmato Sofia Coppola

Circa un settimana fa abbiamo parlato della retrospettiva che inaugurerà domani a Milano dedicata al fotografo Robert Mapplethorpe. Chi si trova nei paraggi dello Spazio Forma passi a dare un’occhiata, inizia alle 18 ed è gratis. Nel frattempo però, a Parigi, sta inaugurando un’altra mostra dedicata a Mapplethorpe, meno completa ma con scelte curatoriali insolite prese da Sofia Coppola, di cui, ovviamente, siamo fan per varie ragioni.

La mostra è alla galleria di Thaddeus Ropac, personaggio noto nel mondo dell’arte per aver compreso subito i vari Haring e Basquiat e per aver esposto un provocatorissimo e underground Robert Mapplethorpe nei primi anni ’80. Le fotografie danno una prospettiva molto diversa sul suo lavoro da fotografo, uno sguardo intimo e quotidiano che sembra distantissimo da quello esibizionista, grafico e provocatorio a cui siamo abituati.

Ho raccolto una decina d’immagini della mostra. Secondo Ropac la fotografia vincente è lo still life con ananas: «tutti la amano ma nessuno si sa spiegare il perché». Mi trovo perfettamente d’accordo.

Vuoi condividere questo articolo?

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS