Articoli principali

26 aprile 2011

La prima macchina fotografica digitale, e il suo inventore

Breve videointervista a Steven Sasson, l’uomo che per la prima volta è riuscito a registare le immagini di una macchina fotografica su un supporto digitale portatile. Proprio per la sua creazione, pochi mesi fa Sasson ha ricevuto direttamente da Obama la Medaglia Nazionale per la Tecnologia, il più alto riconoscimento del governo statunitense a scienziati e inventori.

L’intervista fa parte del ciclo Inventors del fotografo David Friedman, ed è interessante per almeno due motivi: il funzionamento della prima macchina digitale osservato direttamente dalle mani del suo creatore, e queste parole:

«La cassetta avrebbe contenuto trenta fotografie. Un numero che, tra l’altro, ho scelto io, una via di mezzo tra ventiquattro e trentasei. Non volevo che registrasse solo una o due immagini perché la gente non l’avrebbe trovata utile, ma neanche cento o mille, perché nessuno avrebbe capito come relazionarsi con un oggetto del genere. Quando metti in pratica un’idea, credo che la chiave sia quella di capire la cultura con cui hai a che fare».

In pratica: se inventi, non inventare troppo.

Vuoi condividere questo articolo?

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS