Articoli principali

17 dicembre 2010

Tutto quello che abbiamo cercato su Google quest’anno

Dopo la classifica degli status più diffusi su Facebook, vi segnalo lo speciale di Google dedicato ai trend del 2010. Come sappiamo, ogni anno vengono ricercate su Google miliardi e miliardi di parole da (quasi) ogni parte del mondo, un campione talmente vasto e significativo che basta da solo a rendere il report almeno degno di una rapida occhiata.

Oltre ad elenchi e classifiche ordinati un po’ a caso, lo speciale è arricchito da infografiche interattive che rappresentano l’evoluzione di una singola ricerca nel corso dell’anno insieme alla sua distribuzione geografica. Nella stessa pagina c’è anche un video così e così che fa un riassunto generale del 2010 mentre promuove ogni singolo servizio lanciato o migliorato da Google durante l’anno.

Purtroppo il grande report ha un problema: la mancanza di organicità. La sensazione è che Google abbia scelto un “curatore” per ogni nazione con libertà di selezionare le cose più interessanti secondo il proprio personale punto di vista. Probabilmente è per questa ragione che non tutte le sezioni sono disponibili in tutti i paesi. In Italia ci sono solo nove classifiche, mentre in Argentina venti, e anche quelle poche in comune non corrispondono.

In Italia, e solo in Italia, abbiamo le dieci ricette più ricercate: la cheesecake spicca tra melanzane alla parmigiana e tiramisù alla fragole, ma i primi posti spettano al sud Italia con il casatiello napoletano e i cazzilli palermitani. Sempre tra le nostre classifiche ci sono le più diffuse ricerche con in mezzo la parola significato, ovvero quelle parole che gli italiani chiedono a Google perché non ne conoscono, appunto, il significato. Principalmente espressioni dall’informazione mainstream: al primo posto bunga bunga e al settimo — davvero? — bischero.

A chiudere le classifiche italiane c’è l’elenco dei personaggi più noti, presentati anche in modalità infografica interattiva. Ben quattro sono personaggi da talent show, poi belle donne, attori, pop star e Sandra Mondaini. Nessuna sorpresa.

Vuoi condividere questo articolo?

Ci sono 2 commenti

  1. Salve, esiste un libro che sia in italiano riguardante l'information design ?

    scritto da andread il 16 gennaio 2011 alle 19:05

  2. disgraziatamente, per quanto ne so io, non esiste nulla di italiano che si occupi di information design e infografiche, nemmeno traduzioni da testi americani o spagnoli, niente. se però fossi interessato a testi stranieri in lingua originale fammi sapere, che penso di poterti consigliare qualcosa.

    scritto da Simone il 17 gennaio 2011 alle 16:48

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS