Articoli principali

28 luglio 2010

Porcelain Raft

Le canzoni di Porcelain Raft sono trasparenti ballate sbagliate che sembrano registrate tra le lenzuola sgualcite, i capelli arruffati, mentre il vento e qualche raggio di sole disegnano forme con la tenda della camera. A me ricordano certe atmosfere che trovavo nella musica di Mark Linkous, sensazioni ibride che ammiccano a più cose, tante cose allo stesso momento, di una bellezza diafana.

Vuoi condividere questo articolo?

Ci sono 1 commenti

  1. Immagino sappiate già che, intanto, il nuovo album è prossimissimo all'uscita: http://musicamista.wordpress.com/2012/01/05/porcelain-raft-put-me-to-spleep/

    scritto da Musica a grammi il 5 gennaio 2012 alle 14:53

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS