Articoli principali

7 luglio 2010

L’alfabeto segreto dei segni

Segnàle: posto in forma di segno, da SIGNUM segno.

Sono dovuto andare sul dizionario etimologico per essere sicuro che venisse da lì. Perché faccio fatica a pensare ai cartelli e alla segnaletica come a qualche cosa, a simboli, da decifrare e da interpretare: oramai li leggo, li fruisco e passo oltre. Escluse le volte in cui mi perdo, ovvio.
Quando ben realizzati e posizionati i cartelli stradali sono l’infografica più semplice ed efficace che ci possa capitare di incontrare: sono riconoscibili, eleganti (okay, non sempre) e soprattutto internazionali, come una specie di esperanto illustrato.
Slate ha pubblicato una gran raccolta di pezzi (tradotti da Internazionale un paio di settimane fa) tutti dedicati ai segnali, alla loro importanza e al loro alfabeto segreto.

Vuoi condividere questo articolo?

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS