Articoli principali

12 luglio 2010

Day & Night

In attesa di andare a vederlo al cinema scopro che Toy Story 3 si è piazzato direttamente al sesto posto nella Top 250 di IMDb, precisamente tra Pulp Fiction e Shindler’s List, e che ha ricevuto il 99% di recensioni positive su Rotten Tomatoes. “Si piange un sacco”, dicono. E adesso entrare in sala pieni di aspettative pericolosamente alte è inevitabile.

Altrettanto tormentata è l’attesa per il classico cortometraggio che fa da spalla al film. Anzi, per me lo è stata perchè ieri mattina ho ceduto alla tentazione e l’ho guardato su Youtube. Ecco. Voi non fatelo. Non sono sadico, è che ve lo rovinereste perchè per ora ci sono solo versioni di pessima qualità e con l’audio fuori sincrono. Mi sono sacrificato per il vostro bene, fidatevi! (E via tutti su Youtube, vi vedo).

Ma veniamo al corto: Day & Night, di Teddy Newton, come da tradizione ha una trama semplicissima. Il Giorno e la Notte si incontrano, si conoscono e succedono delle cose. La trama e i personaggi non sono certamente al livello di One Man Band e di Presto, ma ciò che rende memorabile questo corto lo potete già vedere nell’immagine d’apertura e nell’ottimo “making of” che trovate dopo il salto: l’uso simultaneo di animazione 2D e 3D. Fiutate autocompiacimento e sperimentazione fine a se stessa? Fiutate malissimo.

Vuoi condividere questo articolo?

Ci sono 1 commenti

  1. [...] intitola The Lost Thing, è diretto da Shaun Tan e Andrew Ruhemann e ha sconfitto nientemeno che Day & Night, il corto Pixar che precedeva Toy Story 3 al cinema. Racconta l’incontro tra un ragazzo e uno [...]

    pingback dal sito Il corto d’animazione che ha vinto l’Oscar | Personal Report il 1 marzo 2011 alle 14:06

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS