Articoli principali

16 giugno 2010

I’m Comic Sans, asshole

Per McSweeneys il designer e scrittore Mike Lacher ha pubblicato un divertentissimo monologo immaginario che ha come protagonista il carattere Comic Sans. L’inglese esplicito, slang e volgare insieme ad osservazioni che si muovono tra gli stereotipi più forti del graphic design rendono il pezzo davvero imperdibile. Vorrei sentirlo recitare da Boris Yellnikoff.

Listen up. I know the shit you’ve been saying behind my back. You think I’m stupid. You think I’m immature. You think I’m a malformed, pathetic excuse for a font. Well think again, nerdhole, because I’m Comic Sans, and I’m the best thing to happen to typography since Johannes fucking Gutenberg.

Vuoi condividere questo articolo?

Ci sono 1 commenti

  1. [...] in giro c’è gente che ne sa di font, quindi questo post lo faccio a bassa voce, senza star troppo a parlar di grazie o [...]

    pingback dal sito I font delle serie tv | Personal Report il 10 dicembre 2010 alle 00:36

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS