Articoli principali

3 maggio 2010

Robbie Cooper

schermata-2010-05-02-a-225538Tempo fa Robbie Cooper, un foto-giornalista che vive tra Londra e New York, aveva realizzato questo video documentario per il Sex Issue di Wallpaper. Non comparse su Personal Report, perché  piuttosto esplicito e probabilmente per molti sarebbe risultato fastidioso. Ora però il signor Cooper ha fatto un altro lavoro di cui ho proprio voglia di parlarvi. Molto simile nell’approccio, e cioè filmare le persone nel vivo di un attività, questa volta lo ha realizzato in modo decisamente più soft.

Tramite una telecamera infilata in uno schermo, Robbie Cooper ha filmato persone di svariati tipi ed età, catturati da diversi stimoli visivi: c’è chi gioca ai video-games o guarda cartoni animati, e chi guarda film horror. Il risultato è una meravigliosa successione di espressioni vere, che riflettono momenti realmente vissuti. A questo link potete ascoltare il regista e alcuni dei protagonisti parlare brevemente del progetto, in modo semplice e chiaro, e dei suoi lavori precedenti. Quindi approfittatene.

Qui sotto invece vi lascio Immersion, godetevelo.

La somma di Immersion -porn e soft- e Alter Ego ha dato vita a un’esposizione fotografica al National Media Museum di Bradford, che rimarrà in piedi fino a settembre prossimo. Se siete nei paraggi, fateci un salto.

Vuoi condividere questo articolo?

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS