Articoli principali

9 febbraio 2010

Best Theme

venice-mask1Arriva carnevale, e arriva come ogni anno l’annosa domanda: quale sarà il tema migliore per la mia festa in maschera? Mi guardo bene dal decidere per voi, ma vi offro una serie di criteri per scegliere con gusto, fantasia e praticità.

SI’ Mode&Periodi. Punk, Roaring Twenties, Emo, Anni ’80. Un po’ scontati, ma hanno il vantaggio fondamentale che si possono risolvere attingendo agli armadi. Non c’è il rischio che vostro cugino arrivi coperto di domopak per fare il robot, e il vostro senso estetico vi ringrazierà.

NO Temi cromatici: tutti rossi, tutti verdi, tutti blu. Lo fanno i liceali a scuola in un qualsiasi giorno della settimana, e va bene così.

SI’ Temi di coppia/gruppo. Coppie famose, Principi&Principesse, gruppi musicali, equipaggi, squadre, bande. I vestiti coordinati garantiscono il massimo della potenza coreografica e favoriscono l’interazione tra i festeggiati anche prima della festa. Quale occasione migliore di provarci con un ragazza che proporle di vestirsi da Rose e Jack? I vostri amici single ringrazieranno, e il momento fotografie è una festa nella festa.

NO Temi in ambientazioni troppo esotiche: samurai, pirati, vecchio west. Sono faticosi e troppo costrittivi, troppa gente non avrà voglia e semplicemente verrà non travestita. Se poi avete degli amici particolarmente volenterosi, cosa dire, provateci.

SI’ Temi concentrici: date un tema che permetta differenti gradi di precisione. Per esempio: Anni ’60/Hippie americani/California nel ’67. E ognuno sarà libero di decidere quanto impegnarsi.

NO Temi troppo astratti come “Il tempo”, “La vendetta” o “la blogosfera”. Poi non lamentatevi se la gente arriva tutta vestita di nero con una clessidra di cartone in petto.

SI’ Temi che necessitano di accessori. Armi, ovviamente, ma in generale qualsiasi oggetto che si possa impugnare con soddisfazione. Quando dovrete assumere la vostra posa, sarete grati a voi stessi di aver portato lo shotgun.

NO Temi deboli. Giacca e cravatta, Naufraghi, Calciatori & Veline. Dopo un po’ che dalla porta entra solo gente in tacchi e tacchetti, sai che palle.

SI’ Temi che necessitano di parrucche. Non importa quale sia il pretesto, le parrucche sono sempre divertenti e tutti se le vorranno provare.

NO Temi disgustosi. Va bene, è divertente essere tutti vestiti da zombi, ma la carica sessuale ne risentirà, e senza carica sessuale la festa non può andare oltre il “carino”.

SI’ alla votazione per il miglior costume. Se è prevista una gara di intepretazione del ruolo, ancora meglio. Se c’è qualcosa in palio, aspettatevi la rissa.

…ma specialmente:

NO Gente che si veste da un amico/a. Se Marco e Giulio si presentano travestiti rispettivamente da Giulio e Marco, non lasciateli entrare.

Vuoi condividere questo articolo?

Ci sono 1 commenti

  1. come non citare le più classiche feste nerd? la festa "guerre stellari" o la festa "signore degli anelli" sono per i più soft. per i veri amanti del genere sarebbe perfetta la festa "simmarillion" o la festa pokemon.

    scritto da guido il 15 aprile 2010 alle 10:39

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS