Articoli principali

12 novembre 2009

Allison Schulnik + Grizzly Bear

Allison Schulnik dipinge mostri umanissimi. Ha 31 anni, una casa a Los Angeles e un immaginario ben preciso: esseri viventi storti, grotteschi e dolci. Dopo una serie di dipinti e mostre che le hanno pian piano permesso di farsi conoscere un po’ ovunque, l’anno scorso ha fatto conoscenza con la plastilina e soprattutto con i Grizzly Bear, uno dei migliori gruppi in ambito pop sperimentale e psichedelico, che suonerà sabato al Conservatorio di Milano insieme ai Wilco, probabilmente uno dei migliori concerti dell’anno. Dall’incontro tra questi due mondi ne sono venuti fuori prima Hobo Clown (che nasce dalle immagini e cresce con la musica — sopra) e poi Ready, Able (che nasce dalla musica e cresce con le immagini — dopo il Continua a leggere), il video del singolo del nuovo album del gruppo. Forse niente di nuovo o particolarmente originale, ma in un periodo in cui, soprattutto nel videoclip, la forma prevale spesso sulla sostanza, affezionarsi a dei pezzi di plastilina non è cosa comune.


Vuoi condividere questo articolo?

Ci sono 6 commenti

  1. Anche il video di Two Weeks dei Grizzly Bear è molto brutto...

    scritto da Lucan il 13 novembre 2009 alle 02:03

  2. guarda, mentre scrivevo il post mi è venuto in mente ed ho avuto una grande voglia di infilarcelo in mezzo in qualche modo storto. poi mi sono detto che sarebbe stata una forzatura troppo grande anche per me. per fortuna hai commentato tu, così in caso qualcuno non lo conosca... se lo guardi. e, dato che è esploso tutto, il nuovo video degli animal collective è uscito proprio proprio oggi, e lo trovate qui: http://myanimalhome.net/ come al solito un lavoro fatto bene.

    scritto da Pier Mauro il 13 novembre 2009 alle 02:20

  3. Disegni di bambini, passo 2, estetica kitsch, polaroid e riprese in 8mm: troppe cose di moda tutte in una volta?

    scritto da Lucan il 13 novembre 2009 alle 16:46

  4. vero vero. però sai, era uscito proprio ieri, il genere musicale è quello dei grizzly, il video come detto è cmq un lavoro fatto bene... dai, non sono quattro minuti di vita buttati.

    scritto da Pier Mauro il 13 novembre 2009 alle 17:57

  5. Secondo me è meglio impiegare tempo con questo tipo di video: http://www.youtube.com/watch?v=22DcXJ4k6kU Se l'impulso è chiudere subito Youtube è consigliabile comunque guardarlo fino alla fine.

    scritto da Lucan il 16 novembre 2009 alle 02:21

  6. Lucan, grazie per questo esempio di modernità ed equilibrio tra musica ed immagine. Altro che pagliacci.

    scritto da Erica il 16 novembre 2009 alle 16:56

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS