Articoli principali

22 settembre 2009

Dr. Horrible’s Emmy

Se le vittorie a mani basse di Mad Men nel drama e di 30 Rock nella comedy non sono una novità, l’ultima edizione degli Emmy Awards — la più importante serata in quanto a premi televisivi — ha definitivamente consacrato due fenomeni: il suo presentatore Neil Patrick Harris, il Barney di How I met your mother, che risollevando le sorti di un galà solitamente autoreferenziale e faticoso si è imposto come uno dei migliori personaggi televisivi che ci sia capitato di incontrare in questi anni, e la web-series Dr. Horrible sing-along blog, con protagonista lo stesso Harris, che ottenendo il primo Emmy nella storia della serialità online ha ufficializzato una volta per tutte il web come uno dei luoghi della televisione a venire.

Punto d’incontro di ciò che detto sopra è l’intromissione pirata del Dr. Horrible alla serata degli Emmy con l’annuncio del piano di annientare il potere della televisione in favore del web. Se da una parte il luogo del proclamo — la notte in cui la televisione incensa la televisione — ha obbligato lo sketch a porsi in maniera autoironica rispetto all’effettiva possibilità di sostituire le produzioni per la tv con quelle per il web, dall’altra il premio come miglior serie dal breve formato che gli stessi Emmy le hanno conferito rende il messaggio comunque sincero e potente, specie pensando che il suo protagonista è lì sul palco a presentare.

Qua sopra trovate il video dell’intromissione e, in caso non conosciate il Dr. Horrible, vi dico brevemente che si tratta di un musical in tre parti di un quarto d’ora l’una, creato da Joss Whedon, con protagonista uno scienziato pazzo malvagio per amore, e la sua nemesi, Captain Hammer, il supereroe bello e buono della situazione. Se le canzoni impallidiscono di fronte alla qualità musicale e registica di Flight of the conchords, il supercattivo interpretato da Harris e la natura online e low-budget della serie rende la visione un obbligo sia per chiunque è interessato alle evoluzioni intrecciate dei due media e sia per chi, non avendo nulla da fare per un quarto d’ora, ha solo voglia di ridere un po’.

Vuoi condividere questo articolo?

Ci sono 1 commenti

  1. fantastico!!! :D

    scritto da giulia il 23 settembre 2009 alle 14:56

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS