Articoli principali

20 luglio 2009

Barton Fink

Barton Fink

La trama
1941. Barton Fink (Turturro!), commediografo di successo in crisi creativa, prende una stanza in un hotel isolato, buio e quasi disabitato per sbloccarsi e riuscire a scrivere il film sul wrestling che gli è stato commissionato da una major di Hollywood. Ma c’è un grosso problema: Charlie, il suo vicino di stanza (Goodman!).

 

Gente a cui è piaciuto
William Faulkner, le gemelline di Shining (mi pare più a quella di sinistra), a Edward Hopper il primo tempo e a René Magritte il secondo.

 

È simile
Quando parli male di qualcuno, ti accorgi che è intorno a te e poi ci parli senza sapere se abbia sentito o meno; i passi dietro la porta quando sei solo in casa; una macchina da scrivere che sorride, e ti fissa.

 

In che situazione l’ho visto (così capite se fidarvi o meno)
Tanti anni fa, doppiato, di pomeriggio, in vhs, con mia mamma. Ma fidatevi lo stesso.

 

In che situazione vi consiglio di vederlo
Di notte con due amici.

 

 Coefficiente (Utile? Boh) che Rappresenta l’Impegno Cerebrale — CUBRIC

Vuoi condividere questo articolo?

Ci sono 1 commenti

  1. film stupendo, come quasi tutti i film dei Coen. Nient'altro da dire

    scritto da eddiekrueger il 24 luglio 2009 alle 14:33

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS