Articoli principali

30 giugno 2009

Les Bains des Docks

Les Bains des DocksJean Nouvel ha firmato il nuovo centro acquatico di Le Havre, città portuale situata nella costa della Francia nord-occidentale. Lo stabilimento, di oltre 5000 metri quadrati, è uno spazio estremamente essenziale, monomaterico, decorato solo dal movimento dell’acqua e dai giochi di luce naturale progettati dal light designer Yann Kersalé. Oltre alla piscina riscaldata e ai servizi comunemente diffusi in tutti i centri benessere, parrebbe che lo spazio sia stato progettato cercando di attutire il brusio tipico delle piscine affollate.

L’estremo minimalismo proposto da Jean Nouvel attrae alcuni e respinge altri. Che ne pensate? A me sembra invitante e, in ogni caso, credo sia una valida alternativa alle gelide acque normanne che bagnano la città.

Vuoi condividere questo articolo?

Ci sono 1 commenti

  1. assoluti, spaesanti, gli spazi e le forme bianchissime e geometriche del centro acquatico di Le Havre sono in netta controtendenza rispetto alla dilagante architettura degli ambienti e dei materiali naturali ( legno, terra, canne, pietra, cemento grezzo, lamiere arrugginite e piante verdi in tutte le forme e le posizioni) di cui sembriamo aver bisogno, ma tutto ciò, spesso, è solo attributo alla moda e passepartout per architetture banali prive di contenuti e in realtà ben poco ecologiche. Nel progetto del coraggioso Nouvel sembra che i contenuti non manchino, forme dimensioni e temperature diverse delle vasche corrispondono a specifici programmi sportivi e di wellness, ma non ci sono decorazioni o sovrapposizioni di linguaggio: l’acqua è protagonista assieme alle persone che vi si trovano immerse, riflette la luce naturale e artificiale e tenui colorazioni che nascono dalle sue diverse profondità nel bianco assoluto delle superfici.

    scritto da marco il 30 giugno 2009 alle 21:53

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS