Articoli principali

14 aprile 2009

I tre usi del coltello

David MametSe dovete fare un regalo a un amico aspirante regista, a un altro aspirante attore, e a un altro ancora aspirante sceneggiatore, potete cavarvela egregiamente regalando a tutti e tre lo stesso libro: I tre usi del coltello, di David Mamet. Dentro c’è tutto ciò che ai vostri amici serve sapere per esercitare le loro professioni.

David Mamet è uno dei più talentuosi drammaturghi contemporanei, occasionalmente anche cineasta, ma sopratutto mente brillante come poche. I tre usi del coltello è un’agile raccolta di saggi, suddivisi in tre parti. La prima: come raccontare una storia; la seconda: come dirigere una storia; la terza: come recitare una storia.

Mamet riesce a raccontarti in due frasi (sempre interessanti, spesso anche divertenti) quello che un manuale ti spiega in due capitoli. E lo fa passando con disinvoltura da Aristotele alla psicanalisi, dagli aneddoti personali all’antropologia e alla politica. Incredibilmente, arrivi alla fine di questo giro di giostra e hai capito tutto.

Se siete fan delle “scuole” e delle “accademie” (di scrittura, regia o recitazione) potreste anche arrabbiarvi. E vi farà un gran bene, credetemi. Ad esempio, un attore potrebbe avere un sussulto leggendo affermazioni come:

“La memoria emotiva, la memoria sensoriale e tutti i principi su cui si basa il Metodo, compresa la trilogia di Stanislavskij, sono una manica di fesserie. Questo metodo non funziona; non può essere messo in pratica; nei suoi fondamenti teorici, nella sua struttura e nella sua presunta esecuzione non è altro che un eccesso di zelo – è inutile quanto insegnare a un pilota a battere le braccia quando è in cabina di pilotaggio per tenere in aria l’aereo”.

E questo è niente!

I tre usi del coltello è edito da Minimum Fax, consta di 320 pagine, al ragionevole prezzo di 13 euro. Buona lettura e buon divertimento.

Vuoi condividere questo articolo?

Lascia un nuovo commento


Materiale fotografico e immagini, salvo dove diversamente indicato, è da intendersi di proprietà degli autori citati.
Progetto grafico e sviluppo a cura di Guido Tamino. Un grazie a WP.


Chi siamo | Contatti | Feed RSS